Scegliere la miglior mirrorless

Questa pagina del sito vuole introdurre una serie di considerazioni importanti sulle mirrorless, per permettere a tutti di fare una scelta ragionata che prenda in esame gli aspetti principali della scelta della propria nuova fotocamera.
Più sotto troverete anche una classifica delle migliori mirrorless per rapporto qualità prezzo aggiornata ogni mese tenendo in considerazione le varie uscite, e una serie di link che rimandano a pagine dedicate alle singole tipologie di mirrorless.

 

Cosa sono le mirrorless

Le fotocamere mirrorless sono fotocamere senza specchio: a differenza delle reflex non presentano infatti il meccanismo che permette di riflettere l’immagine prodotta dai raggi di luce che passano attraverso l’obiettivo per farli arrivare al pentaprisma e da qui al mirino ottico. L’immagine catturata dalla lente viene invece trasferita direttamente al sensore della fotocamera, e da qui va al mirino elettronico o allo schermo LCD posizionato sul retro della macchina.

 

Da questa principale caratteristica derivano i molti vantaggi delle fotocamere mirrorless, che stanno facendo sì che questo tipo di macchina fotografica sia diventata nel corso degli anni un serio competitore per le DSLR: oggi le mirrorless di fascia alta e media vengono scelte anche dai fotografi professionisti per eseguire i loro lavori, e non sono più solo strumenti per amatori.
D’altra parte l’evoluzione tecnologica ha permesso a tutti di avere a disposizione corpi macchina compatti, di qualità e in grado di funzionare benissimo nella maggior parte delle situazioni fotografiche.

 

 

Varie mirrorlessSe volete subito un elenco delle migliori mirrorless, cliccate qui per scorrere lungo la pagina ed arrivare alla nostra classifica basata sul rapporto qualità/prezzo: le migliori macchine senza specchio presenti sul mercato ad oggi, radunate in un’unica tabella con alcune delle caratteristiche principali che le rendono le nostre preferite per l’acquisto.

 

Perché scegliere una mirrorless

Il primo elemento di vantaggio delle macchine mirrorless, quello che tutti prendono in considerazione, è quello della compattezza: le fotocamere senza specchio di ultima generazione sono infatti caratterizzate da un corpo molto piccolo e leggero, che le rende perfette per essere portate con sé ovunque, anche in viaggio.
La maggior parte delle mirrorless vantano anche un corredo (una gamma) di obiettivi compatto e di alta qualità.

Un elenco dei vantaggi mirrorless comprende questi punti:

 

• Dimensioni ridotte

L’abbiamo già detto ma lo ribadiamo: le mirrorless sono molto piccole, a volte poco più grandi delle compattine a cui eravamo abituati fino a qualche anno fa, ma non sacrificano per questo la qualità di immagine.
L’assenza del meccanismo dello specchio ha permesso ai produttori di inserire lo stesso tipo di sensore delle DSLR in corpi molto più piccoli e leggeri, ma rimanendo lo stesso il sensore la qualità di immagine rimane completamente paragonabile

La differenza di dimensioni tra mirrorless e reflex può essere enorme: qui confrontate Sony a9 e Canon 1Dx MkII, le due fotocamere ammiraglie dei due marchi

• Obiettivi nuovi

Le mirrorless sono entrate prepotentemente sul mercato solo in anni recenti, e questo significa che gli obiettivi di cui possiamo dotarle sono altrettanto nuovi.
Negli ultimi cinque anni abbiamo assistito a una grande corsa all’aumento della risoluzione dei sensori: i vecchi obiettivi di qualità media disponibili dieci o vent’anni fa a volte fanno fatica a stare dietro al numero di pixel (le unità di ricezione della luce) che sono stipati sui nuovi sensori, e quindi non riescono a risolvere – questo il termine tecnico – l’immagine nella maniera migliore.

I nuovi obiettivi per mirrorless sono invece tutti in grado di tenere il passo con i sensori da 20MPixel: qualsiasi scelta facciate in termini di obiettivi e di marchio sarà almeno sufficiente, con la possibilità poi di trovare veri e propri capolavori ottici che permetteranno di ottenere il meglio dalle migliori mirrorless.

 

• Vantaggi in ambito video delle mirrorless

La nascita e lo sviluppo delle fotocamere mirrorless hanno significato un boom dell’uso delle fotocamere per il video. Anche se può sembrare una contraddizione, ad oggi i migliori corpi macchina economici per video sono le mirrorless.

Questo perché offrono sensori molto grandi (e quindi un bello sfocato, possibilità di lavorare anche con poca luce, eccetera) a prezzi molto concorrenziali e molto inferiori rispetto a quelli delle videocamere con pari caratteristiche.

Anche questo vantaggio è dovuto alla caratteristica principale delle mirrorless, ovvero la mancanza dello specchio, e comprandone una ci si trova ad avere a che fare con un’ottima fotocamera, ma anche con un apparecchio in grado di fare video che lasceranno a bocca aperta per la qualità di immagine.

 

• Minori rotture meccaniche

Le macchine fotografiche mirrorless, a differenza delle DSLR, hanno molte meno parti in movimento.

Una Canon 5D con specchio scollato

Negli anni passati abbiamo ad esempio assistito a vere e proprie campagne di sostituzione preventiva del meccanismo dello specchio (è capitato per esempio con la Canon 5D Mark I), e purtroppo anche a molti incidenti in cui il sensore veniva irrimediabilmente graffiato dagli specchi staccatisi dalle fotocamere non ancora riparate.
Le mirrorless non hanno specchio, e quindi questo non si può rompere né andare incontro ai classici problemi di usura che tutte le componenti meccaniche in movimento presentano.

 

• Prestazioni generali migliori

Le mirrorless (o EVIL, come si chiamavano ai primi tempi della loro uscita) stanno facendo progressi incredibili. Presentano sistemi di messa a fuoco molto evoluti e nei modelli migliori ormai alla pari con quelli delle DSLR, hanno raffiche di scatto incredibili (tanto per fare un nome: Sony alpha 9, la più bella di casa Sony), hanno tecnologie molto interessanti e innovative anche nei modelli più economici.
I produttori di mirrorless stanno infatti cercando di competere su questo mercato molto nuovo, e lo fanno cercando di stupire i potenziali acquirenti con effetti speciali e prezzi bassi: quelli che riescono ad ottenerne un vantaggio, fortunatamente, siamo noi consumatori che abbiamo oggi a disposizione una serie incredibile di macchine dalle prestazioni altrettanto incredibili, a prezzi che fino a pochi anni fa ci saremmo potuti solo sognare.

In particolare le mirrorless migliori presenti oggi sul mercato hanno dei piccoli punti di forza che le fanno preferire alle reflex: la silenziosità dello scatto utile se si fanno foto durante spettacoli o concerti in sale silenziose, ad esempio. Oppure il fatto che la raffica di scatto (il numero di fotografie che è possibile scattare in sequenza) è molto lunga e ampia: un vantaggio per chi fa fotografia sportiva e vuole congelare il movimento di un gesto atletico.

 

 

Cosa considerare in una mirrorless

Dover scegliere una fotocamera può essere molto difficile, e se ci si trova a farlo per la prima volta ci si può sentire davvero in difficoltà. Ma non scoraggiatevi: anche chi frequenta il mondo fotografico da molto tempo fa fatica a comprendere appieno le nuove possibilità offerte dalle mirrorless, e ci siamo trovati molte volte a dover dare consigli sull’argomento anche ad amici molto esperti di fotografia.

 

La cosa più giusta da fare è focalizzarsi su alcuni punti chiave, dopo aver preso in considerazione solo le migliori mirrorless. Per il primo aspetto vi daremo una mano con la classifica che trovate qui sotto, per il secondo invece avete questo intero sito a disposizione, con elenchi, recensioni e suddivisioni in base alle caratteristiche e una pratica classifica delle migliori mirrorless del 2017.

Ecco le principali caratteristiche da tenere in considerazione quando si sceglie una mirrorless:

 

• Le prestazioni

Ogni macchina fotografica fa storia a sé, e i vari marchi cercano di differenziare i loro prodotti per andare incontro alle esigenze di utenti diversi.
Sul mercato esistono mirrorless diverse in grado di eseguire compiti diversi, e bisogna considerare in particolare la capacità di funzionare al meglio ad alti ISO, e quindi in condizioni di scarsa luminosità, le prestazioni dell’otturatore elettronico, che può essere più o meno prestante, e le caratteristiche generali del sensore: sensori diversi saranno in grado di conferire un “sapore” particolare alle immagini, proprio come una volta accadeva alla pellicola (anche se i programmi di post produzione ci permettono oggi di modificare in profondità il mood di una foto o di un video).
A proposito di video, poi, non tutte le mirrorless sono uguali: se siete particolarmente interessati a questo aspetto dell’uso delle mirrorless dovete considerare alcuni fattori particolari, di cui ci occuperemo nell’articolo sulle migliori mirrorless per video. Non preoccupatevi: siamo qui per aiutarvi nella scelta.

 

• Il parco ottiche a disposizione

Può sembrare strano parlare di obiettivi fotografici quando ci stiamo concentrando invece sui corpi macchina, ma non è così: qualsiasi fotografo sa che a fare la differenza, oltre al sensore della macchina, è l’obiettivo che ci sta davanti.
È importante quindi considerare oltre alle prestazioni pure della nostra futura mirrorless, anche il numero e la qualità degli obiettivi che possiamo montare su di essa.

Come dicevamo sopra, la maggior parte degli obiettivi per mirrorless oggi disponibili sul mercato sono di qualità almeno sufficiente o buona, con dei picchi verso l’eccellenza in alcuni casi specifici. Alcuni marchi però stanno facendo molto più di altri dal punto di vista della costruzione degli obiettivi, e questo è da tenere in seria considerazione: man mano che la vostra capacità di fotografare aumenterà, e con essa l’interesse per campi specifici della fotografia, aumenterà anche il desiderio di usare ottiche diverse, magari specialistiche.

 

I principali marchi da considerare ad oggi sono quattro, secondo il nostro punto di vista: Sony, Panasonic, Olympus e Fujifilm. Ma con un quinto marchio da tenere in conto se avete esigenze specifiche e un piccolo budget (una delle sue creazioni è nella nostra classifica mensile delle migliori mirrorless per rapporto qualità/prezzo): Canon.

Sony è una casa che sta portando le mirrorless con sensore APS-C e Full Frame ad un livello altissimo, con nuove tecnologie copiate da molti dei concorrenti. Gli obiettivi Sony per mirrorless sono distinguibili in due tipi: quelli con sigla E sono dedicati alle mirrorless con sensore APS-C come la Sony a6000 e la Sony a6500, quelli con sigla FE sono pensati per le mirrorless Full Frame come Sony a7S, a7R, a7SII e a7RII, ma possono essere usati anche su mirrorless APS-C senza bisogno di adattatori.
La gamma di obiettivi Sony è molto ampia e si sta ampliando sempre di più, perché Sony ha deciso di puntare totalmente sulle macchine fotografiche senza specchio e vuole fornire ai suoi clienti la più ampia possibilità di scelta.

 

Panasonic ed Olympus invece fanno parte di quello che è chiamato il consorzio micro quattro terzi: a differenza di Sony, queste due case hanno deciso di basare il loro sistema su un sensore leggermente più piccolo, il sensore micro 4/3, e le macchine mirrorless Olympus e Panasonic utilizzano tutte lo stesso attacco.
In parole povere, questo significa che tutti gli obiettivi mirrorless per Panasonic possono essere montati anche su Olympus, e viceversa: una buona idea e un’ottima opportunità per coloro che scelgono corpi mirrorless di una di queste due case, avendo così a disposizione un corredo di lenti che è in definitiva doppio.

Potete leggere il nostro approfondimento sulle dimensioni del sensore per saperne qualcosa di più.

Panasonic GX80 e Olympus PEN-F

Panasonic GX80 e Olympus PEN-F, due tra le migliori mirrorless micro 4/3

 

Fujifilm ha fatto una scelta diversa dal punto di vista del sensore: usa sempre un sensore APS-C, ma con caratteristiche tecniche diverse. Le mirrorless Fuji possono vantare anch’esse ottimi obiettivi affiancabili a corpi macchina di assoluta qualità.

 

Naturalmente non possiamo dimenticarci altri due giganti della fotografia e una casa nobile che vuole coccolare i suoi clienti.

Le prime due sono Canon e Nikon, che sono entrate più in ritardo nel mercato delle mirrorless. Purtroppo queste due case non dispongono di una gamma di obiettivi per mirrorless molto ampia, al momento, ma potrebbero stupirci presto con nuove uscite per entrare prepotentemente in questa nicchia.
Ci piace in particolare la scelta di Canon, che permette ai possessori di corpi macchina EOS M (dove M sta per mirrorless) di usare le ottiche del sistema Canon EOS con sigla EF o EF-S con un adattatore: questo può convincere i fotografi abituati a scattare con DSLR Canon a provare un nuovo sistema.
I corpi macchina EOS M, inoltre, hanno prezzi particolarmente concorrenziali e una generale buona qualità.

 

Infine Leica, che con la sua gamma di mirrorless si rivolge a un pubblico intenzionato a spendere grosse cifre per ottenere il massimo della qualità. Purtroppo anche le ottiche Leica seguono questa filosofia, e sono alla portata di pochi appassionati.

 

 

• Il rapporto qualità/prezzo

È in genere molto alto, perché le case produttrici stanno aggredendo il mercato con prodotti a tecnologia avanzata.
Certo però dovete considerare il fatto che alcune macchine ad alto prezzo non saranno certamente necessarie alle vostre necessità, e che potete rivolgervi alle molte mirrorless economiche disponibili, specialmente se le vostre esigenze non sono prettamente professionali. Se state cominciando ora con la fotografia o con il video potete comunque trovare quello che fa al caso vostro senza spendere troppo.

 

 

La nostra guida alle migliori mirrorless

Questo intero sito è una guida che vi vuole aiutare nella scelta della miglior mirrorless per le vostre esigenze, e abbiamo deciso di strutturarlo per darvi la possibilità di scegliere in base alle varie necessità che si possono presentare a qualsiasi tipo di utente: c’è chi vuole spendere meno, chi vuole il massimo della qualità possibile, chi vuole una mirrorless per video e chi una mirrorless per foto.

Per ciascuna categoria di esigenze abbiamo creato una pagina dedicata, con una classifica complessiva e una serie di punti chiave che abbiamo tenuto in considerazione nella stesura della classifica. Il vantaggio di queste guide indipendenti è che NON sono pagate da sponsor: vi proponiamo semplicemente i nostri pareri personali basati su prove pratiche, conoscenza approfondita del campo e un’onesta valutazione di parametri di riferimento chiari e precisi.

 

Ecco le varie pagine:

le migliori mirrorless top di gamma
le migliori mirrorless economiche
le migliori mirrorless per video
-le migliori mirrorless per fotografia


Migliori mirrorless per rapporto qualità/prezzo

Come detto all’inizio di questa pagina vi regaliamo un primo elenco che comprende le migliori mirrorless per rapporto tra qualità e prezzo ad oggi*. Se volete maggiori informazioni vi consigliamo di visitare le recensioni delle singole macchine oppure di rivolgervi alle pagine linkate qui sopra per le macchine per usi specialistici.

 

Nell’elenco qui sotto abbiamo inserito una rapida panoramica delle macchine di questo tipo migliori sul mercato: sappiamo che non c’è sempre tempo per leggere molte pagine sulla tecnologia, e a volte è meglio avere una breve lista da scorrere per prendere una decisione informata ma comunque rapida. Potete comunque leggere le recensioni delle singole macchine, quando presenti.

 

LE MIGLIORI MIRRORLESS PER QUALITÀ/PREZZO A GENNAIO 2019

 

1. Fujifilm X-T3

La Fuji X-T3 è un’ottima mirrorless per video, che sforna file molto ricchi di informazioni

È una delle mirrorless più recenti, ma già dalle prime recensioni abbiamo capito che la Fuji X-T3 è una grande macchina, con un prezzo ragionevole, un sensore di grande qualità che permette di fare ottime foto e un’elettronica che le consente di essere ottima anche nei video.
È proprio dal punto di vista dei video che la X-T3 si sta rivelando sorprendentemente interessante: Fujifilm finora era stata poco interessata a questa funzionalità per le sue macchine, ma oggi sembra si stia impegnando parecchio.

In più questa macchina può godere di un sistema di obiettivi completo, e che cresce sempre di più con opzioni che sono anche piuttosto economiche. L’unica pecca, da questo punto di vista, è che non molti produttori terzi hanno loro obiettivi compatibili con l’attacco Fujifilm. Ma poco importa: la Fuji X-T3 è in questo momento la migliore mirrorless per rapporto tra qualità e prezzo.

Leggi la nostra recensione della Fuji X-T3.

Scopri le offerte attive su Amazon

 

2. Sony a6000

Sony a6000 mirrorless

La Sony a6000, mirrorless economica di Sony

La mettiamo al primo posto nella nostra classifica delle migliori mirrorless per rapporto tra qualità e prezzo perché ha quasi tutto quello che si può volere da una macchina, ma a un prezzo piccolo. Rispetto alla sorella maggiore a6500 – anch’essa presente nella classifica – manca dello stabilizzatore, ma come essa ha un corpo compatto e un sensore grande da 24,3 megapixel. Completano il pacchetto una buonissima capacità di realizzare foto e video con poca luce, un comparto video di tutto rispetto e la possibilità di usare gli ottimi obiettivi Sony e i molti compatibili.

Leggi la nostra recensione della Sony a6000.

Scopri le offerte per la a6000

 

3. Panasonic GX80

Panasonic GX80 mirrorless

Una mirrorless con stabilizzatore: la Panasonic GX80

Una fotocamera mirrorless moderna (è uscita da pochissimo) che concentra in sé tutte le migliori caratteristiche della gamma Panasonic in un prezzo che è davvero molto basso per il tipo di tecnologia che monta.
Il pezzo forte è il fantastico stabilizzatore a 5 assi, che permette di realizzare anche video molto stabili in tutte le condizioni: impressionante.
La inseriamo come seconda nella classifica solo perchè il sensore è leggermente più piccolo di quello della Sony a6000, e ad alcuni piace di meno: le prestazioni sono comunque di assoluto rilievo e anche in condizioni di scarsa luce la macchina si comporta bene sia in ambito video che fotografico.

Leggi la nostra recensione della Panasonic GX80.

Scopri le offerte attive su Amazon

 

4. Sony a6500

Sony a6500 mirrorless

a6500, la migliore mirrorless APS-C di Sony

È la più nuova Sony nella fascia delle mirrorless con APS-C, il sensore appena più piccolo di quello full frame. Rispetto alla a6000 costa di più, certo, ma ha anche una stabilizzazione molto efficace, una messa a fuoco automatica migliorata e una capacità di registrare foto e video in condizioni di scarsa luce che ha dell’incredibile: Sony è famosa per questo aspetto, e non si è smentita nemmeno con la sua mirrorless compatta più nuova.
È sicuramente la macchina che fa per voi se volete avvicinarvi al mondo Sony mirrorless e volete farlo passando dalla porta principale: questa macchina è in grado di soddisfare i fotografi (e coloro che realizzano video) più esigenti grazie alle sue caratteristiche da top di gamma, e lo farà per molto tempo.

Scopri le offerte attive su Amazon

 

5. Canon M100

Canon EOS M10 mirrorless

La Canon EOS M10, mirrorless molto economica perfetta per chi si avvicina a questo mondo

Un po’ a sorpresa, dalle votazioni per questo mese è uscita come quarta preferita tra le migliori mirrorless per rapporto qualità prezzo la piccola Canon.
A renderla una delle nostre preferite è soprattutto il prezzo: la mirrorless Canon è la più economica del gruppo che vi presentiamo, anche se le aggiungiamo un obiettivo di buona qualità.
Comprare una mirrorless della casa giapponese è un investimento sul futuro: sicuramente Canon andrà avanti nello sviluppo di altre macchine di questo tipo, e poi la M100 non è niente male: il sensore Canon è classicamente efficace, le prestazioni sono buone, e come detto… il prezzo è imbattibile.
Se avete obiettivi Canon EF-S o volete un’alternativa a Panasonic e Sony spendendo poco, questa è la macchina che fa per voi.

Trova le offerte per la M100

 

6. Olympus OM-D E-M5 II

Mirrorless Olympus E-M5 II

La mirrorless E-M5 II di Olympus: rétro ma con un cuore moderno

Olympus si distingue per le soluzioni tecniche molto creative ed interessanti che propone nei suoi corpi macchina, e anche questa nuova versione della E-M5 non fa eccezione. Le macchine di questo marchio inoltre si distinguono per una estrema facilità di utilizzo, grazie all’ottimo menu e alla forma del corpo ergonomica. Ma soprattutto per la grandissima capacità dello stabilizzatore integrato di restituire immagini nitide in condizioni inimmaginabili fino a qualche tempo fa: provatela, se potete, e rimarrete stupiti.
Se siete degli appassionati dell’estetica non potrete non notare che questa E-M5 II di Olympus è una mirrorless che fa l’occhiolino ai vecchi tempi, e alle macchine degli anni ’70. Ci piace, e se non si tratta solo di forma ma anche di sostanza, come in questo caso, è meglio.
Come la Panasonic GX80 ha un sensore micro 4/3, e può usare tutti gli obiettivi realizzati per Olympus, naturalmente, ma anche quelli per Panasonic con lo stesso attacco.

Scopri le offerte attive su Amazon

 

 


*La classifica indicata qui è stata fatta votando le varie macchine per alcune caratteristiche principali, tra cui: rapporto qualità/prezzo, qualità di immagine foto, qualità di immagine video, ergonomia, usabilità del menu. I voti sono stati espressi da tutti i fotografi e video maker che hanno partecipato alla stesura di questo sito sulla base di un utilizzo approfondito dei vari modelli.

 

 

I commenti sono chiusi.